Disintossicazione del Corpo - Che Cosa è Disintossicante e Cosa Aspettarsi

Fare una disintossicazione del corpo è un modo per migliorare la tua salute e benessere. 

Fare un programma detox è un modo per sbarazzarsi delle tossine nocive nel tuo corpo.

Solo questo aumenterà il tuo livello di energia eliminando queste tossine che ti fanno sentire pigro e stanco. Fare una disintossicazione ti darà energia e allo stesso tempo ti aiuterà a perdere peso.

Esistono due tipi di tossine: controllabili e incontrollabili. Quelle controllabili provengono da ciò che assumi attraverso cibo, bevande, ecc. Puoi ridurre l’assunzione di queste tossine da una disintossicazione del corpo. Quelli incontrollabili provengono da cose come l’aria che respiri e l’ambiente a cui assisti il tuo corpo come l’acqua del bagno.

Troverai tutti i tipi di diete e articoli su Internet sulla disintossicazione. Alcuni sostengono di completare il processo in 2 giorni e altri sostengono entro 10 giorni. Tuttavia, sono tutti molto simili. Il tempo necessario per la disintossicazione dipende dal livello di tossine nel tuo corpo e quanto ti attieni al programma disintossicante.

La base per disintossicare il tuo corpo è vivere e mangiare sano noto anche come purificante e rinfrescante. Con rinfrescante ci si riferisce al processo di ripristino degli elettroliti e di altri nutrienti che il tuo corpo perde durante il processo di pulizia. Mangiare sano significa mangiare cibi biologici, ricchi di nutrienti e minimamente trasformati. Dovresti mangiare meno proteine animali e mangiare più alcalino con verdure fresche. Elimina alcool, zucchero, alimenti trasformati, bibite e grassi trans. Tutti questi elementi mettono rifiuti dannosi nel tuo corpo.

Il sonno è un altro processo importante per disintossicarsi. Dormi almeno 7 a 8 ore a notte. Dormire è un modo per consentire al corpo di riposare e guarire. Permette al tuo corpo di concentrarsi maggiormente sul processo di disintossicazione.

Dovresti bere molta acqua. Questo aiuta i reni a eliminare le tossine dal corpo. Allo stesso tempo ti mantiene idratato e ti aiuterà anche a sopprimere l’appetito. L’acqua alcalina ionizzata è migliore della normale acqua di rubinetto.

L’esercizio fisico è anche un’altra parte importante per la disintossicazione. Questo aiuta con la circolazione e la respirazione. Aiuterà anche la pelle a sudare e ad allungare le fibre muscolari. L’esercizio fisico ti aiuterà anche con la perdita di peso.

Fare un bagno di disintossicazione può anche aiutare nel completamento di una dieta disintossicante. Metti 2 tazze di sale Epsom e mezza tazza di bicarbonato di sodio nell’acqua del bagno. Alcune persone aggiungono anche i loro oli essenziali preferiti.

Qualora tu fossi quella persona che io penso, ovvero che ha cura della propria salute, allora ti suggerisco di soffermarti qui sotto e di prendere in esame i programmi professionali che ti aiuteranno a disintossicare il corpo dalle tossine. 

Spero che questo ti aiuti e buona fortuna con il tuo programma disintossicante.

Coral Detox Plus

  • Protezione avanzata contro le tossine e un alto livello energetico.
  • Favorisce una digestione ottimale.
  • Effetto antiossidante.
  • Aumenta la vitalità e rafforza il sistema immunitario
Coral Detox Plux

Colo-Vada Light

  • Detossicante.
  • Antielmintico e antimicrobico.
  • Stimola la peristalsi intestinale.
  • Normalizza la microflora intestinale.
  • Corroborante e antiossidante.
  • Fase lassativa più delicata.
  • Regime alimentare meno rigoroso.
Colo Vada light
   

Sai cosa è la Pulizia Intestinale e quali sono i Sintomi di Intossicazione?

Pulizia intestinale naturale

Per una efficace pulizia intestinale naturale è fondamentale selezionare gli alimenti più adeguati per non incorrere in spiacevoli sintomi da intossicazione di tossine.
Parecchie volte accusiamo diversi disturbi da intossicazione molto fastidiosi che interessano soprattutto, ma non solo, il nostro apparato digerente:

  • Stanchezza.
  • Stress.
  • Problemi di concentrazione.
  • Stitichezza.
  • Difficoltà digestive.

E allo stesso tempo, frequentemente non riusciamo a percepire la causa specifica di questi disturbi.
In questi casi possiamo trovare beneficio e aiuto concreto in un sistema di pulizia intestinale naturale.

Bisogna sapere infatti che diverse tossine che il nostro corpo produce (per le più molte cause, dall’inquinamento ambientale cui siamo esposti, allo stress fino a un’alimentazione non salutare) si depositano a livello del nostro intestino e soprattutto nel nostro colon (o intestino crasso).
Il colon si trova nella parte finale del nostro intestino ed evitando, grazie a un sistema di pulizia intestinale naturale, l’accumulo eccessivo di tossine siamo in grado di migliorare il nostro stato di salute generale.

Pulizia intestinale con le fibre

Assumere la giusta quantità e qualità di fibra è indispensabile per la pulizia intestinale naturale: ma bisogna ricordarsi di privilegiare gli alimenti che sono già di natura più ricchi di fibra.
Meglio scartare invece quei prodotti raffinati cui la fibra è stata aggiunta a posteriori: spesso accade con il pane integrale, preparato con farina bianca raffinata cui in seguito viene aggiunta crusca.
Per cui sulla nostra tavola non devono mai mancare:

  • Frutta fresca, secca e disidratata.
  • Verdure e ortaggi.
  • Legumi.
  • Cereali integrali (miglio, orzo e riso).
  • Una dieta depurante completa.

Depurare l’intestino bevendo acqua 

Quando decidiamo di iniziare un percorso di pulizia intestinale naturale aggiungendo nella nostra dieta una maggiore quantità di fibre, è di fondamentale importanza aumentare in modo proporzionale anche la quantità di acqua che beviamo di norma durante il giorno.
Infatti l’acqua è necessaria perché le fibre compiano il loro lavoro di favorire il transito intestinale e inoltre ricopre una particolare importanza in tutti quei processi di depurazione dalle tossine del nostro organismo.

Calcio, magnesio e la pulizia intestinale naturale

Ci sono poi alcuni minerali che rivestono una grande importanza per la salute del nostro colon e per la pulizia intestinale naturale:

  • vuoi eliminare una carenza di calcio? Mangia allora cibi come sesamo, ortaggi a foglie verdi e mandorle: contribuiscono alla salute dell’ultimo tratto dell’intestino;
  • il magnesio: importante per i disturbi come il colon irritabile (attenua gli spasmi muscolari involontari) e contenuto nel cacao, nei semi di zucca e nelle verdure a foglia verde.

Quali sono i sintomi intossicazione?

Fare una sistematica pulizia intestinale è indispensabile per una vita sana e senza problemi, ma questo già lo sai bene. Ciò che molto probabilmente non saprai è quando farla e come.
Come abbiamo già detto, in certo in momenti ci sentiamo non troppo bene, viviamo i sintomi da intossicazione alimentare e cosa facciamo? 

Ci sentiamo stanchi ma invece di pensare che forse abbiamo mangiato troppo e male, pensiamo di sentirci così perché siamo deboli. Risultato? 

Mangiamo mangiamo e continuiamo ad intasare il nostro sistema di disintossicazione che funziona solo se mangiamo in modo naturale o seguiamo un digiuno terapeutico a scopo depurativo.
Ascoltare il proprio organismo non è facile, spesso i segnali di alcuni disturbi si assomigliano a tal punto che tendi a trascurare senza pensare che probabilmente si tratta di una forte richiesta di aiuto che arriva dai tuoi organi interni.

Ecco i 5 sintomi di intossicazione più comuni su cui concentrarti

Primo sintomo di intossicazione è la sensazione di stanchezza e affaticamento

Alzarsi la mattina con un senso di abbiocco generale è normale, ma di solito questa tende a scomparire verso le 10, momento nel quale la nostra produttività e attenzione è ai massimi livelli. Se ciò, però, non avviene e trascorri l’intera giornata a trascinarti su e giù per l’ufficio senza combinare nulla, dovresti prendere in considerazione l’idea che il tuo corpo ha bisogno di aiuto.
Evita di compensare la mancanza di energia con bevande stimolanti, perché queste causano al fegato un forte stress da compensare. Non riempirti di caffè per andare avanti, ma fermati ad ascoltare cosa ti dice il tuo fisico. In questo caso, infatti, risulta particolarmente utile una pulizia del colon in combinazione a un programma di disintossicazione che rilasci tutte le scorie e ti faccia sentire più leggero.
Depurare il corpo è molto utile anche per quanto riguarda il problema opposto, ossia i problemi nel dormire perché ti darà modo di riposare al meglio delle tue forze.

Costipazione, un altro sintomo di intossicazione da non sottovalutare

La stitichezza cronica è un chiaro e significativo segnale che qualcosa nel tuo sistema digestivo non funziona nel verso giusto. Se hai già provato a incrementare l’apporto di fibre e stai seguendo una dieta apposita senza avvertire i risultati sperati, ecco che depurare il corpo può essere la soluzione al problema.
Se, invece, stai seguendo uno stile di vita sregolato, smetti subito di alimentarti con cibo spazzatura come frittura, ma inizia a stuzzicare colorati e simpatici cibi sani. Frutta e verdura sono perfetti per rifornirti delle vitamine e dei minerali di cui hai bisogno.
E se la tua dieta non funziona, forse non è colpa del dietologo ma potrebbe essere il sintomo di qualcosa di più grande. I problemi di peso, infatti, possono essere associati a una necessità dell’organismo di essere liberato dalle scorie.

Difficoltà di concentrazione

Se sei uno studente o stai lavorando a un progetto che richiede la massima concentrazione, potresti sentirti alquanto frustrata nel constatare quanto ti sia difficile mantenere alta l’attenzione per più di pochi minuti.
Non arrabbiarti con te stessa, non sempre questo può essere attribuito alla tua pigrizia e poca voglia di fare. Anzi, molto spesso, a contrario, è un segnale che viene trascurato. Il tuo organismo, infatti, sta cercando di farti capire che è arrivato a tappo e ha bisogno di essere completamente lavato da tutte le tossine che ha assimilato dall’ambiente esterno. Ti sta chiaramente dicendo di depurare l’organismo, in modo tale da essere liberato da queste e dai metalli pesanti, sarai ben sorpresa di notare i miglioramenti nella tua attenzione.

Problemi di disfunzione sessuale

È decisamente divertente pensare che molti dei problemi riguardanti il sesso potrebbero essere risolti con un programma di disintossicazione di pochi giorni. Non ci pensi mai, ma i tuoi organi riproduttivi sono esattamente alla stregua delle altre zone del tuo corpo, quindi anche loro hanno bisogno di essere liberati dalle scorie.
Se questi non sono in grado di ricevere le vitamine e i minerali di cui hanno necessità per svolgere il loro lavoro a causa dell’alta tossicità nel corpo, le prestazioni fisiche ne saranno influenzate. Quindi, evita di incolparti se un rapporto non va come desideravi, ma risolvi depurandoti a dovere. Vedrai che il desiderio sessuale sarà più forte e sarai molto più felice!

Depurare il corpo contro inspiegabili dolori e rigidità muscolare

Se non sei tipo da fare palestra tutti i giorni, ma la mattina ti svegli come se fossi stata investita da un camion, allora c’è effettivamente qualcosa che non va.
Devi sapere che le sostanze tossiche, se mai trattate, si accumulano al tuo interno nel corpo degli anni. Questo può portare a forti dolori articolari e una rigidità muscolare. Puoi risolvere con una disintossicazione rivolta a ridurre l’eccessiva infiammazione, di conseguenza i dolori si calmeranno e tu riuscirai a muoverti come prima.

E’ ora disponibile il programma COLO VADA PLUS

Scopri COLO VADA PLUS . Clicca qui sotto per saperne di più

 

Disintossicazione del corpo - Che cosa è un detox e come farlo

Fare una disintossicazione del corpo è un modo per migliorare la tua salute e benessere.

La disintossicazione è un modo per sbarazzarsi delle tossine nocive nel tuo corpo. 

Solo questo aumenterà il tuo livello di energia eliminando quelle tossine che ti fanno sentire pigra e stanca. Fare una disintossicazione ti darà energia e allo stesso tempo ti aiuterà a perdere peso.

Tipologie di tossine

Esistono due tipi di tossine: controllabili e incontrollabili. Quelle controllabili provengono da ciò che assumi attraverso cibo, bevande, ecc. Puoi ridurre l’assunzione di queste tossine con una disintossicazione del corpo. Quelli incontrollabili provengono da cose come l’aria che respiri e l’ambiente in cui è immerso il tuo corpo come l’acqua del bagno.

Su internet, a riguardo della disintossicazione, troverai tutti i tipi di diete e articoli

Alcuni sostengono di completare il processo in 2 giorni e altri sostengono in 10 giorni. Tuttavia, sono tutti molto simili. Il tempo necessario per la disintossicazione dipende dal livello di tossine nel tuo corpo e dalla disciplina e costanza che applichi nell’eseguire un processo di depurazione.

Come depurare l’organismo

La base per disintossicare il tuo corpo è vivere e mangiare sano, anche noto come purificazione e rinfrescante. Per rinfrescante, ci si riferisce al processo di ripristino degli elettroliti e di altri nutrienti che il tuo corpo perde durante il processo di pulizia. 

Mangiare sano, significa invece mangiare cibi biologici, ricchi di nutrienti e minimamente trasformati. 

Dovresti mangiare meno proteine animali e mangiare più alcalino, accompagnando verdure fresche. Elimina alcool, zucchero, alimenti trasformati, bibite e grassi trans. Tutti questi elementi introducono rifiuti dannosi nel tuo corpo.

Il sonno è un altro processo importante per disintossicarsi. Dormi almeno 7 a 8 ore a notte. Dormire è un modo per consentire al corpo di riposare e guarire. Permette al tuo corpo di concentrarsi maggiormente sul processo di disintossicazione.

Dovresti bere molta acqua alcalina. Questo aiuta i reni a eliminare le tossine dal corpo. Allo stesso tempo ti mantiene idratato e ti aiuterà anche a sopprimere l’appetito. L’acqua alcalina è migliore della normale acqua di rubinetto.

L’esercizio fisico è anche un’altra parte importante. Questo aiuta con la circolazione e la respirazione. Aiuterà anche la pelle a sudare e a sciogliere le articolazioni. L’esercizio fisico aiuterà anche con la perdita di peso.

Fare un bagno di disintossicazione può anche aiutare con il processo di purificazione. Metti 2 tazze di sale da bagno e mezza tazza di bicarbonato di sodio nell’acqua del bagno. Alcune persone aggiungono anche i loro oli essenziali preferiti.

Conclusione

Dovremmo essere consapevoli delle conseguenze delle nostre scelte di vita quotidiana.

Consumare alimenti, bevande, integratori e prodotti per il corpo sicuri, naturali e nutrienti, oltre a purificare, idratare e disintossicare, permettono un efficace equilibrio chimico.

È molto più facile prevenire l’intossicazione e mantenere un corpo sano rispetto al tentativo di ripulire il danno che è già stato fatto. A tale scopo viene in aiuto il NUOVO programma di depurazione CORAL DETOX PLUS. La sua caratteristica principale è la SEMPLICITÀ.

Spero che questo ti aiuti e buona fortuna con il tuo processo di disintossicazione.

Conosci CORAL DETOX PLUS ?  

Coral Detox Plus è il programma più Semplice per fare un detox in tutta tranquillità

arrow

 

Coral Detox Plus

  • Protezione avanzata contro le tossine e un alto livello energetico.
  • Favorisce una digestione ottimale.
  • Effetto antiossidante.
  • Aumenta la vitalità e rafforza il sistema immunitario
Coral Detox Plux

Acne: efficacia degli omega-3 e omega-6

Per la prima volta uno studio clinico ha dimostrato l’efficacia della somministrazione di acidi grassi della serie omega-3 e dell’olio di borragine, fonte di acido gamma-linolenico (GLA), come trattamento coadiuvante nell’acne.

A 45 soggetti affetti da acne leggero-moderata, divisi in 3 gruppi, sono stati somministrati 2000 mg di omega-3, olio di borragine contenente 400 mg di GLA o un placebo.

Dopo 10 settimane nei gruppi che avevano assunto omega-3 e GLA è stata osservata una significativa riduzione delle lesioni da acne sia infiammatorie che non infiammatorie.

La colorazione ematossilina e eosina delle lesioni da acne dimostrava inoltre una riduzione dell’infiammazione e dell’interleuchina-8, un altro marker infiammatorio.

La carenza di acidi grassi essenziali a livello cutaneo può dare luogo a pelle secca, squamosa e assottigliata.

L’olio di borragine (Borago officinalis) è una delle fonti vegetali maggiormente ricche GLA, acido grasso a lunga catena della serie omega-6, di cui è nota l’azione idratante che previene le perdite idriche e quindi la secchezza cutanea.

Bibliografia
Jae Yoon Jung, Hyuck Hoon Kwon, Jong Soo Hong, Ji Young Yoon, Mi Sun Park, Mi Young Jang and Dae Hun Suh. Effect of Dietary Supplementation with Omega-3 Fatty Acid and gamma-linolenic Acid on Acne Vulgaris: A Randomised, Doubleblind, Controlled Trial. Acta Derm Venereol 2014.

 

NON PERDERE TEMPO A CERCARE LONTANO, ECCO L’OMEGA 3-6 PIU’ COMPLETO! CLICCA QUI SOTTO

 

arrow

 

 

SI! Voglio OMEGA-3»

 

Abbiamo tutti qualche nozione sul sangue e sul sistema circolatorio, mentre sul sistema linfatico e sulla linfa poco si conosce. Scolari e studenti forse si ricordano che la linfa è un liquido, ma quale funzione svolge nel corpo umano questo liquido?

Sommariamente parlando la linfa è un liquido che bagna tutte le cellule dei nostri tessuti, determinando quindi il tipo di ambiente (interno) i cui sono immerse le nostre cellule.
Esattamente così come una persona non può sopravvivere in un’atmosfera satura di sostanze tossiche, similmente le cellule del nostro organismo, per funzionare bene, hanno bisogno di vivere in un ambiente sano.

Il sistema linfatico ricopre un ruolo importantissimo per la condizione fisica, la salute e per i flussi energetici dell’organismo.
Esso svolge una moltitudine di funzioni diverse, tra cui difendere l’organismo da malattie e infezioni. Ma la funzione più importante della circolazione linfatica è la purificazione dell’organismo da ogni sostanza di scarto. Il sistema linfatico può quindi essere paragonato al nostro “spazzino interno”: una sorta di aspiratore interno che si fa carico di drenare le sostanze di scarto del metabolismo: tossine, cellule morte o danneggiate, i liquidi in eccesso.
Se questo meccanismo drenante si inceppa, la linfa diventa essa stessa un liquido tossico.

La circolazione della linfa è strettamente legata alla circolazione sanguigna ma essa esiste come sistema indipendente che contribuisce alla microcircolazione tra sangue e cellule.

Il sistema linfatico raccoglie il liquido interstiziale in eccesso, i prodotti di scarto e altre sostanze estranee che possono essere presenti negli spazi interstiziali per condurle attraverso la linfa a delle “stazioni di filtraggio”, cioè ai linfonodi, disposti in vari punti dell’organismo. I vasi linfatici confluiscono tutti in due condotti linfatici principali che passano molto vicino al cuore, i quali versano poi la linfa nel sangue prima che esso confluisca nel cuore. In tal modo la linfa torna nel flusso ematico, dove sarà trasportata agli organi escretori per subire i relativi processi. Il sistema linfatico può quindi essere considerato un sistema di gestione dei rifiuti nell’organismo.

Grazie a questo efficiente sistema di circolazione linfatica il liquido interstiziale che si trova fra le cellule si rinnova continuamente; attraverso i capillari linfatici esso confluisce regolarmente nel flusso linfatico. Affinché tutte le cellule ricevano un adeguato nutrimento e i tessuti si mantengano in salute lo scambio di sostanze nutritive e di scarto deve avvenire continuamente e senza intoppi. Le cellule infatti funzionano correttamente solo quando i prodotti di scarto della loro attività vitale sono prontamente rimossi e in esse non si viene a creare alcun eccesso di liquidi.

Se la velocità di circolazione della linfa viene in qualche modo rallentata, nei tessuti si vengono ad accumulare e a ristagnare i liquidi interstiziali. Ad esempio, in quei punti dove la velocità del flusso linfatico è particolarmente bassa, soprattutto per via della forza di gravità, ad esempio nel bacino e nei fianchi, il ristagno causa la formazione della cellulite.
Una cattiva circolazione della linfa causa maggiore affaticamento e inerzia in diverse e importanti attività dell’organismo, creando le condizioni per l’insorgere di diverse malattie, inclusa la degenerazione e l’invecchiamento precoce delle cellule. Un efficace drenaggio del liquido linfatico è l’obiettivo primario di un organismo che si definisca efficiente.

A differenza del sistema di circolazione sanguigna, dove il sangue è spinto dalla contrazione del cuore, la circolazione linfatica non possiede una “pompa” centrale. Il movimento della linfa viene prodotto dalla contrazione dei muscoli scheletrici e respiratori.
La linfa circola piuttosto rapidamente; nella maggior parte delle regioni del corpo questo movimento si produce grazie alla forza di gravità a cui è soggetta tutta la complessa rete di piccoli capillari linfatici. Questi minuscoli vasi caratterizzati da pareti estremamente sottili si diramano in tutto il corpo umano.
Se l’organismo è sovraccarico di tossine, esse si accumuleranno in primo luogo negli spazi interstiziali. Questo spazio ha una consistenza simile a quella che può avere un gelatina molto liquida. Quando vi si accumulano le tossine la sua densità aumenta.
Il nostro primo obiettivo deve essere aiutare l’organismo a liberarsi del surplus di tossine presente in questo spazio intracellulare.

Dopo una pulizia della linfa la resistenza immunitaria sarà maggiorata, sarete meno soggetti alle infezioni e ad ammalarvi (ad esempio, meno soggetti a raffreddarvi); vi sentirete più energici e vi affaticherete meno durante la giornata.

PROGRAMMA DI PULIZIA LINFATICA
In 14 giorni in combinazione con il PROGRAMMA 2 COLO-VADA PLUS

FASE 1 PREPARAZIONE DELL’ORGANISMO ALLA PULIZIA (dal primo al settimo giorno)

Una bustina di compresse n.1 Colo-Vada il mattino e la sera prima dei pasti seguendo le istruzioni annesse; assumere con un bicchiere d’acqua Coral-Mine o HydraCel.

Nota: per migliorare l’adattamento dell’organismo alla pulizia si può aggiungere 1-2 capsule di lecitina e carciofo 2 volte al giorno.

FASE 2 PULIZIA DELL’ORGANISMO
(dall’ottavo all’undicesimo giorno) Assumere una bustina di compresse n.2 Colo-Vada, Carciofo, Colo-Vada Mix in polvere, Radice di Liquirizia, Alga Bruna.
In questa fase non assumere cibo come spiegato nelle istruzioni per Colo-Vada Plus (in assenza di controindicazioni al digiuno).

Lo schema orario da seguire durante il giorno è il seguente :
6.00 — Bustina di compresse n.2 (Programma 2 Colo-Vada) insieme con una capsula di Carciofo; assumere con un bicchiere d’acqua arricchita con Coral Mine.
7.00 — 2 compresse di Radice di Liquirizia (un’ora prima di assumere la polvere Colo-Vada); assumere con un bicchiere d’acqua arricchita con Coral Mine.
8.00 — Mescolare Colo-Vada in polvere in acqua fredda e bere, quindi far seguire 2 compresse di Alga Bruna con uno o due bicchieri d’acqua arricchita con Coral Mine.
11.00 — 2 compresse di Radice di Liquirizia (un’ora prima di assumere la polvere Colo-Vada); assumere con un bicchiere d’acqua arricchita con Coral Mine.
12.00 — Mescolare Colo-Vada in polvere in acqua fredda e bere, quindi far seguire 2 compresse di Alga Bruna con uno o due bicchieri d’acqua arricchita con Coral Mine.
15.00 — 2 compresse di Radice di Liquirizia (un’ora prima dei assumere la polvere Colo-Vada); assumere con un bicchiere d’acqua arricchita con Coral Mine.
16.00 — Mescolare Colo-Vada in polvere in acqua fredda e bere, quindi far seguire 2 compresse di Alga Bruna con uno o due bicchieri d’acqua arricchita con Coral Mine.
18.00 — Bustina di compresse n.2 (Programma 2 Colo-Vada) insieme con una capsula di Carciofo; assumere con un bicchiere d’acqua arricchito con Coral Mine.
19.00 — 2 compresse di Radice di Liquirizia (un’ora prima di assumere la polvere Colo-Vada); assumere con un bicchiere d’acqua arricchita con Coral Mine.
20.00 — Mescolare Colo-Vada in polvere in acqua fredda e bere, quindi far seguire 2 compresse di Alga Bruna con uno o due bicchieri d’acqua arricchita con Coral Mine.

Nota: gli orari di assunzione delle compresse possono essere variati ma vanno mantenuti gli stessi intervalli di tempo. Se si desidera prolungare il digiuno si possono impiegare due bustine di Colo-Vada in polvere al giorno e digiunare non 4, ma anche 5 o 6 giorni. Alla fine della seconda fase è quindi possibile aggiungere altri due giorni di digiuno utilizzando acqua arricchita con Coral Mine.

FASE 3 RIGENERAZIONE DELL’ORGANISMO DOPO LA PULIZIA
La durata di questa fase è di tre giorni. Di norma avviene quindi dal dodicesimo al quattordicesimo giorno.
• Il mattino e la sera assumere insieme al pasto una bustina n. 3 (Programma Colo-Vada 2) al giorno, una volta terminato il digiuno.
• Il dodicesimo giorno si possono mangiare verdure cotte, frutta, fiocchi d’avena cotti, ecc.
• Il tredicesimo e quattordicesimo giorno sono consigliati gli stessi alimenti ma si può aggiungere anche verdura cruda.
• Il quattordicesimo giorno si possono introdurre i cibi proteici: carne, pesce, uova.
Attenzione! È estremamente importante al fine evitare complicazioni durante la pulizia dell’organismo osservare strettamente il regime alimentare vegetariano consigliato nella fase 1 e nella fase 3 e bere non meno di un litro e mezzo d’acqua al giorno arricchita con Coral Mine; nella fase 2, durante il digiuno, la quantità d’acqua da assumere giornalmente è invece di 2-3 litri, sempre arricchita con Coral Mine.
• In seguito si possono introdurre nella dieta gli integratori Spirulina, Assimilator, Mega Acidophilus, accompagnati da acqua arricchita di Coral Mine. Se si conducono contemporaneamente il Programma 2 Colo-Vada Plus e la pulizia linfatica non dimenticare che la linfa scorre meglio quando i muscoli si contraggono.

Perciò muovetevi! In tal modo la vostra linfa sarà più mobile e non ristagnerà.

CONCLUSIONI
1. Disponiamo ora di una sistema sicuro e provato nel tempo per disintossicare l’organismo: il Programma 2 Colo-Vada Plus.
2. Il programma è composto esclusivamente da elementi naturali. La pulizia dell’organismo avviene dolcemente e fisiologicamente.
3. Il programma è composto di tre fasi distinte: la preparazione, la pulizia vera e propria e la rigenerazione.
4. Il programma è semplice da imparare e di facile attuazione. Non sono richieste particolari conoscenze o attitudini per poter portarlo a termine con successo.
5. Il programma permette di disintossicare l’organismo senza bisogno di speciali apparecchiature, strumentazioni o particolari condizioni per la sua attuazione.
6. Il sistema linfatico svolge una funzione di pulizia. Tuttavia se questo complesso apparato di drenaggio del corpo umano non si mantiene pulito, si trasforma esso stesso in una fonte di intossicazione dell’organismo.

Una volta compiuto il Programma 2 Colo-Vada Plus sorge spontanea la domanda: ora posso smettere di occuparmi della pulizia interna del mio organismo?
Naturalmente no. Innanzitutto occorre sforzarsi di conservare quello stato di pulizia interna che si è conquistato grazie al programma. Se non possiamo in alcun modo cambiare l’aria che respiriamo e il luogo in cui viviamo, possiamo invece modificare il nostro atteggiamento nei confronti del nostro organismo, porre maggiore attenzione all’alimentazione, all’attività fisica e alla difesa del nostro organismo, aspetti, questi, tutti alla nostra portata.

 

NON CERCARE LONTANO, ECCO IL MIO PERCORSO DI DEPURAZIONE COMPLETO DELL’ORGANISMO!

 

arrow

 

SI! Voglio Depurarmi»

 

Tutto il mondo industrializzato è ormai attento alla formazione di una nuova cultura dell’alimentazione e ovunque vengono applicate speciali misure a tale scopo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha redatto nel 2003 un protocollo dietetico chiamato CINDI. La parola CINDI è l’acronimo di Countrywide Integrated Noncommunicable Diseases Intervention, un programma sovranazionale di prevenzione e controllo delle malattie non comunicabili.
Il protocollo della OMS svolge un’analisi approfondita delle abitudini alimentari di diversi Paesi ed evidenzia che la minor quantità di frutta e verdure disponibile pro-capite si riscontra in Kirghistan – circa 200 gr al giorno – contro il chilogrammo pro-capite della Grecia, in prima posizione nella classifica.
Si osserva inoltre il peggioramento delle abitudini alimentari nei paesi europei a partire dalla Seconda Guerra Mondiale.
Gli abitanti dell’Europa, per una serie di cause distinte (la fame trascorsa in tempo di guerra, diversi orientamenti sul concetto di alimentazione bilanciata), hanno iniziato a mangiare troppo. La dieta è diventata sbilanciata a sfavore di cereali, legumi, patate e altri tuberi. Al contrario è raddoppiato (del 50%) il consumo di carne e latticini.

Il programma CINDI raccomanda i seguenti principi per una sana alimentazione:
1. Abbi una dieta nutrizionale basata su una varietà di alimenti principalmente di origine vegetale più che animale.
2. Mangia pane, cereali, pasta, riso o patate parecchie volte al giorno.
3. Mangia una varietà di frutta e verdura, preferibilmente fresca e locale, parecchie volte al giorno (minimo 400g al giorno).
4. Mantieni il peso corporeo entro i limiti raccomandati (indice di massa corporea di 20-25) facendo una moderata attività fisica, preferibilmente quotidiana.
Che cos’è l’indice di massa corporea? È il più moderno e largamente riconosciuto indice che rispecchia la presenza o meno di massa magra e grasso corporeo in eccesso.
L’indice è un dato espresso come rapporto tra peso in kg e altezza in metri. La norma è compresa nell’intervallo tra 20 e 25; un indice compreso tra 25 e 30 denuncia un problema di sovrappeso, mentre oltre il 30 si parla di diversi gradi di obesità.
5. Controlla il consumo di grassi (non più del 30% dell’energia giornaliera) e sostituisci i grassi saturi con quelli insaturi come oli vegetali.
6. Sostituisci la carne grassa ed i suoi derivati con fagioli, legumi, lenticchie, pesce, pollame o carni bianche.
7. Usa latte e prodotti caseari (kefir, latte acido, yogurt e formaggi) poveri in grassi e sale.
8. Scegli cibi poveri di zuccheri, e mangia moderatamente zucchero raffinato, limita la frequenza di bevande dolci e dolciumi.
9. Scegli una dieta povera di sale. Il consumo di sale non dovrebbe eccedere
i 6g giornalieri. (1 cucchiaino da tè). È preferibile l’uso di sale iodato.
10. L’alcol, se consumato, non dovrebbe eccedere i 20g giornalieri.
11. Prepara il cibo in maniera sicura e igienica.
Cotture al vapore, al forno, bollitura o al microonde possono aiutare a ridurre l’utilizzo di grassi, sale e zucchero.

Il programma alimentare CINDI fa uso dello schema cromatico del semaforo: gli
alimenti sono quindi divisi in tre fasce contraddistinte dai relativi colori.

Verde sta per “procedere”.
Nella piramide alimentare CINDI la base è verde ed è costituita da cereali e suoi derivati: pane, pasta, riso, fiocchi d’avena, ecc. Raccomandiamo però che i cereali siano di tipo integrale, non raffinati, o comunque non impoveriti delle fibre.
Con questi alimenti si dovrebbe provvedere al 50% del fabbisogno energetico giornaliero. La dose raccomandata di frutta e verdure è di circa 400g.

Arancione sta per “attenzione”.
La zona arancione della piramide è costituita da due settori: in quello destro abbiamo carne, pollame, insaccati, pesce, uova, frattaglie e fegato. Il pesce e il pollame sono da consumare in misura notevolmente minore rispetto agli alimenti della zona verde. Perlopiù la carne deve essere preferibilmente magra e il latte scremato.
Nel settore di sinistra della fascia arancione abbiamo i derivati del latte.

Rosso sta per “stop”.
Nella fascia rossa troviamo torte, grassi, gelato, burro, succhi di frutta, bevande gasate dolci. Questi cibi vanno inclusi il meno possibile nella propria alimentazione.

Prima di decidere come cibarvi valutate con attenzione, applicate il principio della moderazione, e tutto ciò che ne seguirà sarà sicuramente a vostro vantaggio. Correggere il proprio stile di vita è la chiave per sentirsi meglio, più forti e resistenti.
Alla base di un’alimentazione che persegue l’obiettivo di mantenersi sani e non intossicarsi ci sono:
• frutta e verdura fresca, fonti di fibra;
• ortaggi cotti a vapore, cereali e semi oleosi; sono fonti di energia e sono alimenti alcalinizzanti;
• frutti di mare, uova e formaggi magri come fonti di proteine.

Inoltre per mantenersi puliti dentro e in salute occorre fare regolare esercizio fisico e allentare lo stress.

PROGRAMMA 2 COLO-VADA PLUS

Il mercato offre oggi una gran quantità di metodi diversi di detossicazione dell’organismo.
Tuttavia, una volta passate in rassegna le cause e le vie di intossicazione dell’organismo risulta piuttosto chiaro che prevalentemente le tossine giungono nel nostro corpo attraverso il tratto gastrointestinale. Il nutrimento che giunge ad ogni nostro organo e cellula del nostro corpo dipende dal nostro apparato digerente. Di conseguenza è innanzitutto indispensabile occuparsi di mantenerlo pulito.
Vi chiederete dunque, in che modo?
Potremo mai assentarci dagli impegni lavorativi e familiari per dedicare intere settimane e spendere un capitale in denaro per attuare questa trasformazione? Certamente no.
Ecco perché occorre una soluzione che non alteri il nostro usuale ritmo di vita.
Questa soluzione esiste: è un programma che garantisce un risultato valido e piuttosto stabile nel tempo. Si chiama “Programma 2 Colo-Vada Plus”, elaborato dallo scienziato canadese A. Zehr. Il sistema è ormai utilizzato da molti anni, durante i quali esso ha mostrato tutta la sua efficacia e sicurezza. Semplice e comodo da svolgere, il sistema è adatto a chiunque voglia disintossicarsi senza dover ricorrere all’uso di apparecchiature, tecniche particolari, ricoveri o sostanze chimiche.
Albert Zehr è un medico nutrizionista canadese membro della commissione scientifica della ditta RBC. Per ben quindici anni ha sviluppato programmi nutrizionali di riconosciuto valore in tutto il Canada. Oggi si dedica prevalentemente all’attività missionaria. Il Dott. Zehr è autore di due eccezionali libri sul tema dell’alimentazione: “Healthy Steps” e “Help Yourself Health Care”.

1. Il programma che andiamo a presentare asseconda la fisiologia dell’organismo. Non altera in nessun modo l’attività del tratto gastrointestinale e dell’organismo in genere. Non va a cambiare il ritmo di lavoro degli organi e dei vari apparati.

2. È basato sull’impiego di prodotti naturali e tiene conto delle singolarità fisiologiche dell’organismo.

3. Garantisce la massima comodità durante tutto il trattamento non alterando in alcun modo le abitudini personali.

4. Il programma Colo-Vada è veramente semplice da applicare e non richiede alcuno sforzo particolare. Il programma è stato elaborato tenendo conto dei principi base della detossicazione dell’organismo ed è composto di tre fasi:

Fase 1 – PREPARAZIONE (7 GIORNI)
Lo scopo della preparazione è quello di rendere l’organismo recettivo nei confronti di una purificazione. In questa fase si attua un primo rilascio da parte dell’organismo delle sostanze tossiche, la stimolazione della peristalsi intestinale, il debellamento di parassiti e protozoi (elminti e lamblia), la rigenerazione della microflora intestinale, un’integrazione nell’apporto di vitamine e minerali, una protezione antiossidante e la mollificazione degli ammassi di residui alimentari accumulatisi nell’apparato digerente durante lunghi anni.

Fase 2 – PURIFICAZIONE (4 GIORNI)
La detossicazione è ottenuta per mezzo di un incredibile sorbente, la caolina. Un sistema bilanciato di sostenimento nutritivo riduce la sensazione della fame garantendo tutto il nutrimento necessario. Gli ingredienti della miscela detossicante assorbono le sostanze tossiche e rigenerano le mucose intestinali.

Fase 3 – RIGENERAZIONE (3 GIORNI)
In questa fase ci si concentra sul ripristino della funzione digestiva, che sarà ora ad un livello superiore rispetto a quello di partenza. I batteri benefici colonizzano l’apparato digerente ormai purificato e gli enzimi riportano la digestione alla sua efficienza, fattori particolarmente importanti immediatamente dopo la detossicazione. Le vitamine e i minerali assicurano all’organismo l’energia di cui ha bisogno. Le erbe svolgono un’azione antinfiammatoria e normalizzano le funzioni del tratto gastrointestinale.

Prima di iniziare un trattamento purificante verificate di non trovarvi in una delle condizioni elencate qui di seguito:
• Stati febbrili di qualsiasi grado di origine non accertata.
• Malattie infiammatorie acute e acutizzazione di malattie croniche; malattie scompensate renali, epatiche, cardiocircolatorie, malattie endocrine (diabete mellito del primo tipo, tireotossicosi, ecc.).
• Piccoli calcoli biliari.
• Colite ulcerosa aspecifica, malattia di Crohn.
• Peculiarità anatomiche dell’intestino (ptosi intestinale, particolare tortuosità del viscere).
• Emorroidi sanguinanti.
• Malattie infettive.
• Soggetti in età infantile.
• Gravidanza.

Si ricevono spesso domande circa l’esistenza di effetti collaterali in questo trattamento.
La risposta è sì, degli effetti collaterali possono verificarsi. Ciò è dovuto al fatto che l’organismo di ogni individuo ha delle caratteristiche specifiche. Ogni persona cioè ha le sue particolarità. Ebbene vediamo quali fenomeni si sono registrati in passato nello svolgimento di questo tipo di programma.
In casi molto rari ci sono stati episodi di diarrea (1 persona su 250). Più frequentemente si è osservata sonnolenza. Ma in questo caso si tratta di un segnale positivo per quanto concerne il processo di purificazione interna; se il soggetto che sta seguendo il programma prova sonnolenza, ciò ci segnala che nel suo organismo si sta realmente operando una detossicazione del sistema nervoso, delle sue cellule.

Come potete osservare nella tabella che segue, il Programma 2 Colo-Vada Plus risolve la maggior parte dei problemi che possono verificarsi nel processo digestivo.

DISTURBI DEL TRATTO GASTROINTESTINALE

Alterazione della peristalsi intestinale

Scarso flusso biliare

Insufficienza enzimatica

Flora batterica insufficiente

Carenza di vitamine e minerali

INGREDIENTI DI COLO-VADA PLUS CON OBIETTIVO MIRATO

Cascara Sagrada, foglie di noce nero

Combination 2

DigestAble

Mega Acidophilus

Erba Medica, Ultimate

 

INGREDIENTI DEL PROGRAMMA COLO-VADA PLUS

lassativi
diuretici
coleretici
programma antiparassitario
programma di purificazione
stimolatori della peristalsi
batteri benefici
fibre
vitamine
minerali
antiossidanti

sorbenti
rigenerante della mucosa
programma antiparassitario
fibre
vitamine
minerali
antiossidanti

enzimi
batteri benefici
vitamine
minerali
fibre
antiossidanti

FASE 1 PREPARAZIONE: 7 giorni
Ogni giorno per sette giorni 14 bustine da 10 compresse (o capsule). Ogni bustina contiene: Vitamina C e Ultimate, un complesso mineralvitaminco per assicurare un certo equilibrio nell’apporto di sostanze nutritive per tutta la durata del programma.
Mega Acidophilus (ogni capsula contiene batteri Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium lactis); permette di mantenere nell’intestino un sano ambiente batterico.
Rhamnus purshiana, un lassativo naturale per regolarizzare le evacuazioni.
Erba medica, per integrare i principali minerali di cui l’organismo ha bisogno; è una fonte diclorofilla (un “accumulatore di energia solare”).
Combination 2, un mix di aglio, trifoglio rosso, trigonella, quassia, salvia miltiorrizha, yucca schidigera e altri piante officinali.
Nella tradizione tutte queste erbe sono quanto di meglio si possa avere per la purificazione dell’organismo.
Foglie di noce nero, ritenuto uno dei rimedi naturali più efficaci nella lotta ai parassiti. Ricco di sostanze benefiche, il noce nero ha anche un effetto regolatore sulla peristalsi intestinale.
Assumere quotidianamente il contenuto di due bustine, una il mattino a colazione e una a cena. In questa fase l’organismo si prepara alla purificazione, le sostanze tossiche confluiscono verso l’intestino crasso. Nello stesso tempo si forniscono all’organismo sostanze nutritive e si regola il funzionamento di tutto l’intestino. Se le feci diventano troppo liquide assumere solo una compressa di Rhamnus purshiana al giorno.

FASE 2 PURIFICAZION E: 4 giorni
Dall’ottavo all’undicesimo giorno incluso, 8 bustine da 8 compresse (o capsule). Ogni bustina contiene: Ultimate, Mega Acidophilus, Vitamina C, Erba Medica, Cascara Sagrada, Combination 2, Foglie di Noce Nero.
Assumere quotidianamente il contenuto di due bustine, una il mattino e una la sera. In aggiunta, 16 bustine di «Colo-Vada Mix» in polvere.
Contenuto delle bustine Colo-Vada Mix: Caolina (4,16 g), che agisce come sorbente e assorbe le tossine nell’apparato digerente.
Questa fantastica sostanza è in grado di assorbire sostanze tossiche fino a 40 volte il proprio peso! La caolina favorisce l’evacuazione dall’intestino delle masse stagnanti e ammorbidisce i depositi induriti e ricoperti di muco che aderiscono alle pareti intestinali.
Semi di piantaggine 7,08 g, buccia di limone (0,5 g), lecitina (0,12 g), prugna (0,01 g), liquirizia (0,01 g).
Preparazione della bevanda Colo-Vada Mix (seconda fase del programma) Versate il contenuto di una busta di Colo-Vada Mix in un bicchiere con acqua fredda o succo di frutta. Mescolate accuratamente e bevete immediatamente, bevendo subito dopo un altro bicchiere d’acqua.
Alcuni suggerimenti sulla base delle domande più frequenti:

1. Impiegate succhi di frutta fatti in casa senza aggiungere zucchero, tranne il succo di mela. Anche i succhi commerciali possono essere impiegati: non influiscono sul buon risultato, ma rendono solo il programma Colo-Vada più piacevole. Vi invitiamo comunque a provare il primo giorno sia con acqua che con succhi di frutta. La preferenza espressa di molti intervistati, alla fine di un intero programma Colo-Vada Mix, è stata comunque per l’acqua.

È molto indicato utilizzare come base per la bevanda semplice acqua con Coral-Mine o succo di frutta con HydraCel. Non abbiate timore di sperimentare.
2. Perché il succo o l’acqua impiegati per la preparazione devono essere freddi? Se si impiega acqua tiepida la polvere Colo-Vada Mix aumenta di volume così rapidamente che riuscire a berla sarebbe impossibile, in quanto nel giro di poco si trasforma in una massa gelatinosa.
3. La polvere Colo-Vada Mix agisce comunque rapidamente anche in liquidi freddi, pertanto è importante, un volta versata la polverina nel liquido, mescolare rapidamente e, senza attendere il completo scioglimento dei piccoli grumi che si possono essere formati, bere tutta la bevanda.

AZIONE SULL’ORGANISMO
Nella seconda fase avviene la depurazione dell’intestino grazie al notevole aumento di volume della polvere Colo Vada e la formazione di una massa gelatinosa che con sorprendente velocità è capace di ricoprire una grande quantità di feci stagnanti. Le feci così ammorbidite possono essere di conseguenza facilmente evacuate. Impiegate succo di frutta freddo per sciogliere il vostro Colo-Vada Mix. Il succo di frutta permettere di assumere il prodotto più facilmente e più piacevolmente che con l’acqua. Il succo d’arancia, ad esempio, è ideale, sempre che non siate allergici agli agrumi.

IMPIEGO
• Assumere ogni giorno 1 bustina di compresse due volte al giorno (mattino e sera).
• La bevanda preparata con Colo-Vada Mix va assunta 4 volte al giorno (ogni 3-4 ore). Non consumate altri cibi solidi o liquidi, ad eccezione dei succhi di frutta, leggere tisane o acqua. La polvere di Colo-Vada Mix vi darà sazietà grazie al suo aumento di volume. Bevete almeno un bicchiere d’acqua tra un’assunzione di Colo-Vada Mix e la successiva. Se lo svuotamento intestinale si fa irregolare si può facilitare l’evacuazione con un enteroclisma notturno con acqua tiepida.

FASE 3 RIGENERAZIONE: 3 giorni
Dal dodicesimo al quattordicesimo giorno incluso, 6 bustine da 8 compresse (o capsule).
Ogni bustina contiene: Ultimate, Vitamina C, Mega Acidophilus, Erba Medica, Cascara Sagrada, DigestAble. Quest’ultimo contiene fermenti che stimolano la digestione: amilasi, proteasi, lipasi, galattosidasi, bromelaina, cellulasi, papaina, lattasi. Sono tutti enzimi digestivi che permettono una buona digestione una volta superata la fase due, in cui si potevano assumere solo succhi di frutta.
Per dare la possibilità all’apparato digerente di ritornare a regime gradualmente è consigliabile in questi tre giorni consumare preferibilmente solo verdure crude o poco elaborate; sarà bene inoltre reintrodurre gli alimenti proteici (come uova, carne, ecc.) gradualmente, a piccole dosi, e solo dal tredicesimo giorno.
In questa fase del programma assumete il contenuto di una bustina (8 compresse) due volte al giorno per tre giorni, dopodiché sarà possibile riprendere la normale assunzione degli altri integratori. Per ottimizzare regolarmente l’attività dell’apparato digerente consigliamo di seguire questo programma due volte all’anno.

NOTA:
Non mescolate gli ingredienti di Colo-Vada Mix prima di versarli, poiché si trasformerebbero in gel in meno di un minuto. Se dovete preparare il cocktail al lavoro o in circostanze poco comode, fate almeno in modo di mescolarli immediatamente prima dell’impiego. Alla fine del nono giorno e soprattutto fra il decimo e l’undicesimo giorno si dovrà iniziare la verifica dei risultati. È infatti importante mantenere il controllo del processo di purificazione. Non è quindi il caso di provare vergogna. Si tratta di cose estremamente personali che riguardano solo voi, ma sono anche informazioni che vi possono aiutare notevolmente per la vostra futura salute.

DURANTE L’ESECUZIONE DEL PROGRAMMA COLO-VADA CONSIGLIAMO:
1. Attenersi ad una dieta in cui siano presenti: fiocchi d’avena cotti, verdure crude, lessate o stufate, frutta, insalate, minestroni, pesce cotto a vapore o stufato, yogurt e kefir (latte fermentato). Per il condimento delle insalate raccomandiamo olio extra vergine di oliva o salsa di soia di buona qualità. Sono inoltre ammessi frutta secca, limoni, rapa rossa cotta, erbe aromatiche.
2. Durante il giorno è indispensabile bere 1,5 litri d’acqua con l’arricchimento minerale di Coral-Mine e il frequente consumo di centrifughe di verdure fresche e succhi di frutta, aggiungendo HydraCel a tutte le spremute. Ciò
favorirà il processo di purificazione da tossine, scorie e microorganismi.
3. Limitare il più possibile e possibilmente escludere dalla dieta: prodotti in scatola, prodotti di origine animale (carni rosse e bianche, cacciagione, latte e latticini, uova, ecc.), pane/panini e dolci, caffè, sale e zucchero.
4. Eliminare gli alimenti che aumentano il gas intestinale: uva, mele, banane, pere e melone, legumi (fagioli, piselli, lenticchie), patate, cavolo cappuccio, ravanello e rafano.
5. Eliminare assolutamente qualsiasi bevanda gassata.

COSA E QUANDO BERE DURANTE L’ESECUZIONE DEL PROGRAMMA COLO-VADA PLUS
Durante questo processo purificante è assai importante assumere la giusta quantità d’acqua, condizione irrinunciabile per qualsivoglia tipo di disintossicazione.
È assodato che tutti i problemi che sorgono durante la purificazione sono in qualche modo legati ad un insufficiente apporto d’acqua.
Ciò può manifestarsi attraverso mal di testa, stitichezza o improvvise eruzioni cutanee; segnali che denunciano intossicazione e acidificazione. Ricordiamo che proprio in questa fase sugli apparati responsabili dell’evacuazione si riversa una grossa mole di lavoro, e che questi apparati (linfatico, urinario, respiratorio, tegumentario e gastrointestinale) sono anche i regolatori dell’equilibrio idrico interno. Proprio per tale ragione se decidiamo di disintossicarci totalmente dobbiamo bere da due a tre litri d’acqua al giorno. Prendete nota dello schema ottimale da seguire durante l’esecuzione del programma Colo-Vada.

1 DURANTE LA FASE 1: assumere la bustina n. 1 preferibilmente un’ora o un’ora e mezza prima del pasto con 250/300 ml d’acqua. Le compresse a base di erbe richiedono abbondante acqua, circa 600 ml al giorno. Inoltre è necessario bere circa 1/1,5 l d’acqua con aggiunta di Coral-Mine per supplire al regolare bisogno di liquidi dell’organismo.

2 DURANTE LA FASE 2: aumentare la quantità totale di liquidi ingeriti. La bustina n. 2 deve essere assunta in due volte, ogni volta seguita dal 300 ml d’acqua. La bustina di polvere Colo-Vada va mescolata con 150-200 ml d’acqua di corallo fredda, oppure con succo di frutta freddo allungato per metà con acqua; come già detto il composto così ottenuto va bevuto subito e dopo qualche minuto vanno fatti seguire altri 150/200 ml di acqua con Coral-Mine. La Caolina richiede molta acqua con la quale legarsi, altrimenti si legherà con i liquidi che troverà nell’intestino generando disidratazione e, di conseguenza, mal di testa o altri sintomi di intossicazione. Le quattro polverine e le due bustine di compresse n.2 devono essere assunte complessivamente con circa 2 litri d’acqua.
Aggiungere un altro mezzo litro d’acqua per mantenere il giusto equilibrio idrico.

3DURANTE LA FASE 3 le due polverine n.3 vanno assunte con 250/300 ml d’acqua, più 1,5 l d’acqua con aggiunta di Coral-Mine per far fronte al fabbisogno idrico totale dell’organismo.

VANTAGGI DEL PROGRAMMA COLOVADA RISPETTO AD ANALOGHI SISTEMI DI DISINTOSSICAZIONE
1. Nel programma è compreso anche un trattamento antiparassitario. È questo un aspetto molto importante, poiché in presenza di parassiti (sia grandi che piccoli, come gli ossiuri) il digiuno curativo sarebbe controindicato. Privati del nutrimento i parassiti generano una forte intossicazione.
Ma la maggior parte delle persone non sospetta nemmeno di avere dei parassiti.
Due volte all’anno sarebbe necessario un trattamento preventivo contro i parassiti; questa accortezza sgombrerebbe il campo da molti problemi. Poiché i prodotti chimici che combattono i parassiti sono piuttosto tossici non è possibile raccomandarne un impiego preventivo regolare.
Mentre Colo-Vada impiega solamente sostanze antiparassitarie naturali, come le foglie di noce nero, l’aglio, ecc.

2. La pratica del digiuno curativo, inteso come un periodo limitato di tempo in cui si riduce l’assunzione di cibo a beneficio dell’organismo, è conosciuta e praticata sin dall’antichità in molti paesi. Questa pratica non va assolutamente sottovalutata. Il digiuno induce una auto-pulizia del tratto gastrointestinale, del sangue e della linfa, e si rigenera il funzionamento di tutti gli apparati vitali dell’organismo; il sistema immunitario si fortifica. Ma è importante eseguire bene questa tecnica, osservando le leggi di natura e tenendo conto delle esigenze fisiologiche dell’organismo.
Il secondo-terzo giorno di digiuno solitamente avviene un piccolo rigetto tossico, che si viene a creare in conseguenza di un accumulo nell’organismo dei prodotti di scarto e della decomposizione. Se quindi non si esegue il digiuno correttamente sono possibili delle complicazioni. Alber Zehr ha valutato attentamente questo aspetto e ha previsto per la fase di digiuno un sorbente, la caolina (argilla bianca).
Le proprietà curative dell’argilla sono note da millenni nella cultura cinese, le cui leggende parlano di “ricetta della giovinezza e della longevità”. In realtà la caolina possiede delle caratteristiche a dir poco singolari: gonfiandosi ingloba in sé le sostanze tossiche, legandole e trattenendole fino all’espulsione dall’organismo. Colo-Vada Plus è il primo programma di disintossicazione che prevede la presenza di un sorbente.
Questo aspetto riduce notevolmente il rischio di acidosi metabolica.

3. Un’altra caratteristica peculiare è che nel programma sono previste un’integrazione di enzimi e di batteri benefici. Secondo gli studiosi una grandissima parte della popolazione, fino fino all’ 80%, presenta sintomi di disbatteriosi ed ha un’attività enzimatica sotto la norma.

4. DigestAble è un integratore naturale che riequilibra l’attività dell’apparato digerente già dal quarto giorno di digiuno grazie al suo ricco complesso enzimatico di origine vegetale. Mega Acidophilus permette in meno di 14 giorni di ristabilire la flora batterica intestinale sia quantitativamente che qualitativamente.

RISULTATI
I risultati in termini di effetti benefici sull’organismo che si ottengono con un Programma 2 Colo-Vada Plus sono molteplici:
• Si riequilibra l’attività epatica, renale e pancreatica.
• Si purifica la pelle.
• Migliora l’attività cardiovascolare.
• Riduzione del peso (almeno 3 kg).
• Si rinfresca l’alito.
• Si riduce la portata dei fenomeni allergici.
• Migliora la funzione endocrina delle ghiandole sessuali.
• L’organismo è liberato da parassiti e protozoi.
• Si rigenerano le difese immunitarie.
• Si riducono significativamente gli episodi di mal di testa.
• Migliora la mobilità delle articolazioni.
• I flussi energetici dell’organismo sono potenziati.
• Migliora il decorso di qualsiasi malattia cronica.

 

NON CERCARE LONTANO, ECCO IL MIO PERCORSO DI DEPURAZIONE COMPLETO DELL’ORGANISMO!

 

arrow

 

SI! Voglio Depurarmi»

 

RIGENERAZIONE DELL’ORGANISMO

Vi sorgerà certamente la domanda: che cosa occorre rigenerare se l’organismo si è disintossicato? Innanzitutto occorre rigenerare i tessuti e far giungere loro le necessarie energie. Quando l’organismo è purificato e riportato a norma, esso inizia il suo processo di auto rigenerazione e rinnovamento.
In questa fase è importantissimo cibarsi esclusivamente di alimenti freschi o poco elaborati per non sovraccaricare l’organismo di sostanze sfavorevoli. La dieta deve comprendere anche i grassi, ma in misura molto limitata. I cibi fritti sono da evitare completamente.
Meglio fare a meno di alcol, caffeina, tabacco, zucchero, carne (se proprio non si può farne a meno, evitare le carni rosse). Nella fase di rigenerazione è estremamente importante evitare di abusare degli alimenti qui elencati: non esiste danno peggiore per il tratto gastro intestinale. Sarebbe inoltre negativo per il pancreas e il fegato, che non ce la farebbero ad affrontare lo sforzo; si rischierebbe di incorrere in dolori di pancia, irregolarità intestinale, acutizzazione di gastriti e coliti, ecc. Ma l’aspetto più rischioso è la pancreatite (infiammazione del pancreas). Per far sì che tutto questo non accada occorre mangiare spesso ma limitarsi nelle porzioni. In caso contrario rischiereste di annullare completamente l’effetto positivo di tutto il trattamento.

MANTENIMENTO(DIFESA)

Una volta che avrete purificato il vostro organismo e lo avrete rigenerato sarà necessario consolidare i risultati raggiunti.
A tale scopo occorre innanzitutto limitare gli alimenti e le bevande che apportano tossine al vostro organismo. Inoltre, per quanto vi è possibile, cercate di evitare l’esposizione alle tossine provenienti dall’ambiente: ad esempio, se fate dei lavori in cui è prevista la presenza di molta polvere o pulviscolo, indossate una mascherina; non fumate (evitate anche il fumo passivo).
Affronteremo dettagliatamente come migliorare qualitativamente la propria alimentazione durante il periodo di rigenerazione nel capitolo “Stile di vita”.

 

NON CERCARE LONTANO, ECCO IL MIO PERCORSO DI DEPURAZIONE COMPLETO DELL’ORGANISMO!

 

arrow

 

SI! Voglio Depurarmi»

 

Durante questa procedura sarebbe consigliabile seguire un digiuno totale o almeno parziale, poiché il digiuno stimola il metabolismo e il sistema immunitario. Ciò favorisce il processo di detossicazione e di risanamento dell’organismo.

La soluzione ottimale è rappresentata da quello che chiamiamo “digiuno liquido”. Si tratta semplicemente di evitare cibo solido. Quindi si assumono esclusivamente succhi di frutta (naturali) e frullati di verdure crude o cotte e tisane. Questo tipo di digiuno consente una buona lucidità mentale e apporta le giuste energie necessarie all’espulsione delle tossine.
Se consideriamo inoltre che succhi, frullati e tisane sono ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti e zuccheri naturali, ci rendiamo conto che stiamo solo fornendo al nostro organismo energie e forza vitale. Il succhi di frutta freschi svolgono letteralmente l’azione di strappare via le sostanze “morte” ed espellerle dall’organismo. Così facendo consentiamo al nostro apparato digerente di “riposare” permettendogli di non dover digerire, scindere e spostare le masse di cibo che normalmente ingeriamo. In più i succhi di frutta favoriscono il ripristino delle funzioni degli organi escretori (il fegato, i reni, i polmoni e la pelle).

Durante questo trattamento l’apparato digerente si libera del muco in eccesso, delle vecchie masse fecali, dei resti dell’attività cellulare e dei depositi di minerali inorganici. Dopo l’espulsione delle tossine e del muco indurito tutti gli organi iniziano a lavorare più intensamente e con più facilità. Per aiutare l’organismo ad espellere le tossine, oltre ai succhi, è necessario bere molto, circa 1,5/2 litri di acqua al giorno. Nei giorni molto caldi in cui la sudorazione aumenta si deve arrivare fino a 3 litri d’acqua al giorno.

Durante la procedura di pulizia è necessario prestare il massimo aiuto al proprio organismo e sistema nervoso, anche perché quello che si attraversa è comunque un momento di sovraccarico, benché programmato, dovuto allo smaltimento intensivo delle tossine. In questo senso la ginnastica respiratoria e gli esercizi fisici hanno una funzione importante.

La ginnastica respiratoria svolge un’azione rilassante sul sistema nervoso e su tutto il corpo, lascia fluire via le emozioni negative ed aumenta l’efficacia dei trattamenti detossicanti.
La ginnastica respiratoria va eseguita stando seduti su una sedia. La schiena deve essere mantenuta in posizione eretta senza appoggiarsi allo schienale, mantenendo gli occhi chiusi e in condizione di rilassamento.

1. Appoggiare il pollice della mano destra alla narice destra e il dito medio e anulare a quella sinistra (si può farlo appoggiando la mano al petto, ma senza appoggiare il gomito al tavolo).

2. Occludere la narice destra con una leggera pressione ed espirare, quindi fare un’inspirazione poco profonda attraverso la narice sinistra.

3. Con il dito medio e anulare della mano destra esercitare una leggera pressione sulla narice sinistra ed espirare, quindi fare un’inspirazione poco profonda attraverso la narice destra.

4. Respirare secondo lo schema appena descritto circa 5 minuti.

5. Abbassare ora il braccio, aprire gli occhi, appoggiarsi allo schienale della sedia e fare alcune inspirazioni ed espirazioni profonde.

Per stimolare l’attività intestinale potete svolgere il seguente gruppo di esercizi. È consigliabile svolgere questi esercizi con regolarità. Ogni esercizio va ripetuto per circa 10/15 volte.

1. Posizione di partenza: distesi sulla schiena con le gambe distese leggermente alzate. Muovere le gambe come per pedalare. Questo esercizio fa lavorare i muscoli delle anche e gli addominali, stimola la circolazione sanguigna nella cavità addominale.

2. Posizione di partenza: distesi sulla schiena. Raccogliere una gamba (o entrambe) ravvicinando il ginocchio al petto e afferrare il ginocchio (o ginocchia) con le mani tenendolo ben strette al busto, quindi tornare alla posizione di partenza. Questo esercizio stimola l’intestino, attiva la circolazione nella cavità addominale e facilita la fuoriuscita dei gas intestinali in caso di meteorismo.

3. Posizione di partenza: distesi sulla schiena. Raccogliere una gamba al petto piegando il ginocchio, quindi piegare la gamba verso il lato opposto cercando di toccare il pavimento; nell’eseguire il movimento le spalle devono rimanere a terra. Ripetere l’esercizio con l’altra gamba. Questo esercizio rafforza i muscoli dorsali e lombari e stimola l’attività intestinale.

4. Posizione di partenza: mettersi carponi appoggiandosi bene sulle ginocchia e sui palmi delle mani o sui gomiti; la testa deve essere china. Abbassarsi fino a toccare con le natiche il pavimento alternativamente a destra e a sinistra. Questo esercizio stimola l’attività intestinale e facilita la fuoriuscita dei gas in caso di meteorismo.

5. Posizione di partenza: vedi esercizio n. 4. Allungare all’indietro alternativamente l’una e l’altra gamba inarcando la schiena.
Questo esercizio sviluppa i muscoli dorsali e i glutei; favorisce il deflusso sanguigno dagli organi del bacino.

Una particolare attenzione va inoltre posta alla pelle. La pelle è uno dei più importanti organi per lo smaltimento delle tossine. Così come fegato e reni, la pelle ha la capacità di trasformare le tossine da composti liposolubili in idrosolubili: in questa forma esse possono essere evacuate dall’organismo attraverso i reni.

L’evacuazione delle tossine attraverso la pelle è facilitato dall’esercizio fisico, oppure praticando la sauna e il bagno turco. Infatti quando eliminiamo tossine attraverso la pelle. È possibile eliminare in questo modo fino a 450 grammi di tossine al giorno. Ma ciò si verifica soltanto se i pori attraverso i quali deve fuoriuscire il sudore sono aperti. La sauna, il bagno turco, le docce con bruschi cambi caldo/freddo, il massaggio (classico o con spazzola) sono tutti ottimi strumenti per aprire i pori della pelle. Tutti questi metodi sono ben descritti in molta letteratura disponibile sulla disintossicazione dell’organismo, perciò non ci soffermeremo in dettaglio su questo tema.

 

NON CERCARE LONTANO, ECCO IL MIO PERCORSO DI DEPURAZIONE COMPLETO DELL’ORGANISMO!

 

arrow

 

SI! Voglio Depurarmi»

 

Prima di iniziare un processo di purificazione (di qualunque tipo) occorre intraprendere un percorso di preparazione durante il quale si «scioglie» l’organismo. È senz’altro il primo passo da fare ed è importantissimo, poiché dalla sua efficacia dipende il successo di tutto il trattamento. La preparazione ha esattamente lo scopo di mobilitare le tossine per fare in modo che raggiungano gli organi escretori da dove si erano depositate. Costringiamo quindi tutti gli organi e liquidi dell’organismo a rigettare le tossine nel sangue, il quale le trasporta fino ai filtri biologici e agli organi escretori.

Il principale obiettivo di questa fase è quindi rilassare, riscaldare e idratare l’organismo. Ciò si può ottenere facendo un bagno turco, una sauna o semplicemente facendo un bagno bollente.

È inoltre preferibile limitare o eliminare del tutto il consumo di carne, pesce, latticini, pane, brioche e biscotti. È invece necessario aumentare il consumo di alimenti vegetali crudi e ridurre quelli cotti.

Possiamo quindi iniziare.
1. Per escludere l’accumulo di nuove scorie occorre passare ad un regime alimentare all’insegna della leggerezza. Pertanto durante il periodo di preparazione ci limiteremo nel consumo di quegli alimenti che sono propensi alla formazione di una sorta di “gel” che racchiude i prodotti di scarto e che non permette loro di lasciare l’organismo. Ne fanno parte, per fare qualche esempio, la carne, il pesce, i latticini, semole di cereali non integrali, prodotti da forno preparati con farine raffinate (pane, brioche, biscotti, ecc.). Meglio rinunciare del tutto a questi prodotti. Aumentiamo invece l’impiego di frutta (non secca) e verdura fresca, succhi freschi, cereali integrali (non semole), semi oleosi, olio extravergine di oliva, infusi.

Vediamo ora esattamente cosa bere, perché questo è un aspetto molto importante.
Abbiamo sopra menzionato i succhi di frutta, possibilmente ricchi anche di polpa, e infusi di erbe, tisane. Le particelle in essi contenute assorbono tossine e ne facilitano quindi l’espulsione dall’organismo. A tal fine sarebbe bene bere anche solo acqua sorgiva.

È consigliato aggiungere ai cibi alcune spezie con effetto riscaldante: pepe, cannella, chiodo di garofano, zenzero, cipolla e aglio.
Solo un accorgimento: le spezie stimolano l’appetito, pertanto eccedere ha un effetto negativo sul fegato. Va quindi usata maggiore cautela nei confronti delle spezie se si hanno già disturbi del tratto gastrointestinale.

Questo regime alimentare serve a porre gli organi di escrezione nella migliore condizione per le successive fase del trattamento depurativo. Essi dovranno lavorare intensamente quando ogni cellula inizierà a liberare nel sangue i prodotti tossici del metabolismo e ogni altra sorta di scoria.

Durante questo periodo di preparazione è possibile che si provi un appetito superiore al solito. Si può far fronte a questa situazione con degli speciali esercizi.

Esercizio dell’onda 
1. Siediti su una sedia, ravvicina le gambe e mantenendo eretta la schiena cerca di rilassarti.
2. Lentamente, senza sforzo, fai una profonda inspirazione in modo da riempire bene i polmoni. Contemporaneamente contrai i muscoli addominali.
3. Una volta inspirata quanta più aria possibile trattieni il respiro per qualche secondo.
4. Quando espiri gonfia gradualmente la pancia come se volessi dirigervi l’aria che è rimasta nel petto.
5. Dopo una breve pausa torna di nuovo ad inspirare.

Questo ciclo va ripetuto circa 60 volte. Se dopo questo esercizio il senso di fame è sparito, allora evita di mangiare. È consigliabile bere comunque un bicchiere d’acqua.

Ora che abbiamo definito il regime alimentare, associamo ad esso delle procedure di rilassamento e riscaldamento. Per una settimana fai quotidianamente bagni ben caldi (non è necessario stare a bagno molto, si consigliano 20-30 minuti). È possibile alternare con saune; se non si ha a disposizione una vasca da bagno, fai delle prolungate docce piuttosto calde. In ordine di efficacia è da preferire la sauna e bagno turco, quindi il bagno caldo e in ultimo la doccia calda. Durante questa fase di preparazione è bene stare attenti a non prendere freddo e non eccedere neanche con il surriscaldamento se non accompagnato da sudorazione (possibile in saune troppo forti).
Se per qualche ragione di salute sauna e bagno turco ti sono controindicati, la doccia ben calda sarà sufficiente. Per i salutisti più estremi non sono sconsigliate brevi docce fredde dopo essersi ben riscaldati. L’obiettivo da non perdere mai di vista, in ogni caso, è rimanere in salute!

Anche la ginnastica è un ottimo metodo per riscaldare l’organismo. Riporto qui una serie di esercizi. Non è importante quali fare: l’importante è muoversi.

1. In piedi, gambe ad ampiezza torace. Inspirando porta le braccia verso l’alto come se sostenessi una grande palla, piegandoti all’indietro finché ci riesci. Torna alla posizione di partenza espirando.
2. Movimenti circolari con il bacino in senso orario; movimenti a descrivere la forma di un otto immaginario con il bacino.
3. Divarica leggermente le gambe; inspirando distendi le braccia sopra la testa e unisci i palmi delle mani intrecciando le dita; espirando fai un piegamento portando le mani al piede destro; quindi ripeti facendo il piegamento verso il piede sinistro.

4. Seduti a terra e gambe divaricate (a formare un angolo di 90 gradi o maggiore); allungamenti tendendo le mani alla punta del piede destro, quindi allungamenti verso il piede sinistro.
5. Facili piegamenti sulla braccia stando appoggiati a terra con le ginocchia.
6. Palmi delle mani a terra, un gamba piegata al petto e l’altra distesa dietro. Molleggiare e poi con un balzo invertire la posizione delle gambe.
7. Distesi a terra in posizione supina e braccia disposte lungo i fianchi, cerca di rilassarti. Inspirare riempiendo bene tutta la cassa toracica, espirando gonfiare la pancia.
8. Un esercizio per i muscoli addominali: da supini solleva lentamente entrambe le gambe verso l’alto (se possibile arrivando fino alla testa), quindi torna lentamente in posizione di partenza. Senza arrivare a toccare con i talloni a terra (a 3-4 cm da terra), ripeti l’esercizio.
9. Con le mani dietro la testa solleva la parte superiore del busto verso le gambe (ginocchia sollevate con le piante dei piedi a terra). Se necessario si possono tenere bloccate le gambe.
10. Esercizio di respirazione, vedi punto 7.
11. Corri sul posto sollevando bene le gambe.
12. Stendi la colonna vertebrale tendendo al massimo le braccia verso l’alto e sollevandoti sulle punte dei piedi. Variante: da questa posizione far ondeggiare le braccia.
13. In piedi, gambe ad ampiezza torace. Inspirando porta le braccia verso l’alto come se sostenessimo una grande palla, piegandoti all’indietro finché si riesce. Tornare alla posizione di partenza espirando.

Se avrai eseguito tutti gli esercizi correttamente il processo di depurazione ne sarà migliorato e il suo effetto potenziato. L’atteggiamento mentale che assumerai non va trascurato.

L’obiettivo della procedura di pulizia in sé è soltanto far espellere tutto ciò che si è raccolto e accumulato negli organi escretori dopo questa preparazione. Soltanto ora si può iniziare la pulizia in quanto tale: ovvero stimolare l’attività di questi organi, depurare il sangue e i nostri filtri naturali.

 

NON CERCARE LONTANO, ECCO IL MIO PERCORSO DI DEPURAZIONE COMPLETO DELL’ORGANISMO!

 

arrow

 

SI! Voglio Depurarmi»