Killer
21 Ottobre 2019 By Stefano Zanardi Non attivi

Colesterolo – Il Killer Che Ti Ruba La Vita

Colesterolo - Il Killer Che Ti Ruba La Vita

Colesterolo: Tutti i rischi per la salute

Cos’è il colesterolo

Il colesterolo è un costituente naturale dell’organismo. Si tratta di una sostanza grassa di grande importanza per il nostro corpo, che è dannosa solo quando presente in quantità eccessive nel sangue, tanto che livelli elevati di questa molecola rappresentano uno dei principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. E’ presente nella membrana delle cellule, e viene utilizzato anche per produrre alcuni ormoni, la vitamina D e gli acidi biliari. 

Cosa rischiano le arterie?

La salute del cuore e delle nostre arterie è messa a rischio dalla presenza elevata di colesterolo nel sangue. In particolare è il colesterolo a bassa densità LDL (Low Density Lipoproteins) definito anche “cattivo”, che tende a depositarsi lungo le pareti dei vasi sanguigni favorendo la formazione di placche aterosclerotiche che le ispessiscono, le induriscono, che danneggiano le pareti dei vasi sanguigni e creano problemi alla normale circolazione del sangue. Se questo problema non è adeguatamente tenuto sotto controllo, può portare conseguenze molto negative sul sistema cardiocircolatorio. 

L’ipercolesterolemia, ovvero l’accumulo eccessivo di colesterolo, aumenta il rischio di coronaropatie, ma non solo. Circa un terzo delle malattie cardiache ischemiche che colpiscono la popolazione mondiale è correlato ad un alto livello di colesterolo. Secondo le stime sarebbero ben 2,6 milioni le morti causate ogni anno dall’eccesso di colesterolo, pari al 4,5% del totale dei decessi. 

Se il medico lo ritiene necessario,  è suggerito controllare periodicamente il livello del colesterolo nel sangue, in modo da poter intervenire correttamente e tempestivamente, se necessario.  Quasi

Le conseguenze dell’aterosclerosi

Nei casi di aterosclerosi delle coronarie il muscolo cardiaco cuore può andare in carenza di ossigeno. Una placca aterosclerotica può infatti ostruire l’arteria o addirittura rompersi, rilasciando frammenti che possono a loro volta intasare un vaso sanguigno; in entrambi i casi il flusso di sangue viene ridotto significativamente o addirittura interrotto, con conseguente diminuzione o blocco dell’apporto di ossigeno. Fra le possibili ripercussioni di questi fenomeni si può essere esposti all’angina pectoris, caratterizzata dalla comparsa spesso durante uno sforzo fisico di dolore al centro del petto, che può irradiarsi alle braccia e/o alla mandibola, e l’infarto del miocardio. L’occlusione di un’arteria può anche essere causa di ictus cerebrali, le cui conseguenze variano in base all’area interessata e dell’estensione. Il problema può inoltre verificarsi anche a livello dei reni e degli arti inferiori, portando rispettivamente a malattie renali croniche e alla comparsa di crampi durante la deambulazione (claudicatio intermittens) e, nelle forme più gravi, alla necrosi dei tessuti (cancrena).

Come proteggersi dal colesterolo

Per prevenire l’incremento della quantità di colesterolo o per ridurne il livello, se troppo alto, la prima cosa da prendere in considerazione è valutare il proprio stile di vita e soprattutto la propria alimentazione. La dieta difatti è un valido alleato in grado di incidere positivamente o negativamente sui livelli di colesterolo nel sangue. Nello specifico i veri nemici nella “lotta al colesterolo” sono i grassi definiti saturi, cioè di origine animale contenuti in uova, latte, burro e derivati come la panna, carni grasse, insaccati e i grassi idrogenati, che si trovano nelle margarine, nei grassi vegetali e negli alimenti che li contengono, ad esempio nei prodotti da forno come brioche, grissini, crackers e biscotti.  

Purtroppo è impossibile liberare il cuore dal suo carico di lavoro quotidiano e sottrarlo all’influsso di fattori negativi come l’inquinamento ambientale; ed è anche molto difficile ottenere la quantità necessaria di sostanze nutritive solo alimentandosi correttamente. I cibi consigliati per il colesterolo alto a cui abbiamo oggi accesso sono infatti sempre più poveri di sostanze nutritive. Questo implica la necessità di arricchire l’alimentazione con sostanze nutritive che facciano bene al cuore.

Fortunatamente il colesterolo, pur essendo uno dei principali fattori di rischio cardiovascolare, è controllabile. Con una corretta integrazione alimentare possiamo infatti trovare degli alleati nella “lotta al colesterolo”.  A tale scopo è stato realizzato l’apposito programma CARDIOPACK per la salvaguardia di tutto il sistema cardiovascolare

Scopri gli effetti salutari del programma specifico per la salute del tuo cuore. 

E’ ora disponibile anche in Italia CARDIOPACK  

Scopri CardioPack per saperne di più! 

arrow

 

C-Pack - CardioPack

  • Programma completo specifico per rafforzare il sistema cardiovacolare.
  • Rinforza le cellule cardiache con energia extra.
  • Garantisce un regolare ritmo cardiaco.
C-PACK Coral Club

Conclusione

E’ tutto per questo articolo sul colesterolo. Se ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici.