Alcalina-Acida
16 Marzo 2020 By Stefano Zanardi Non attivi

Raccomandazioni Dietetiche Alcaline/Acide

Raccomandazioni Dietetiche Alcaline/Acide

Quando si persegue una sana alimentazione, l’ideale è mangiare il più possibile alimenti freschi e crudi.

Gli enzimi presenti negli alimenti freschi e crudi permettono l’idonea digestione ma con la cottura essi vengono distrutti. Quando gli enzimi mancano nel cibo ingerito, il nostro organismo deve sottrarli ai propri depositi del pancreas e del fegato. 

Secondo le attuali cognizioni biochimiche, la quantità degli enzimi depositati nel nostro corpo è limitata. Pertanto, dobbiamo fare in modo di non sprecarli. Nel mangiare del cibo crudo assumi, quindi, anche enzimi digestivi (vedi ASSIMILATOR).

Raccomandazioni Alcaline/Acide

Per una dieta ottimale, mangia il 75% di cibi freschi e crudi ed il 25% di cibi cotti. Inizia con il 60% di cibi freschi e crudi ed il 40% di cibi cotti. Attieniti a questa proporzione di 60/40% finché non sei certo che il tuo organismo sia pronto ad una maggiore assunzione di cibi crudi. Poi passa lentamente alla più appropriata proporzione del 75/25%.

I cibi che ti elenco di seguito sono noti produttori di muco (acidificanti), riducili e/o eliminali:

  • Qualunque tipo di zucchero, sale e alimento soggetto a preventiva trasformazione industriale ed a trattamenti chimici ossia raffinato, arricchito, conservato
  • Carne
  • Prodotti lattiero-caseari
  • Frumento
  • Uova (eccetto il tuorlo crudo o poco cotto)

Perché occorre ridurre la carne?

La devastante emozione della paura provocata all’animale durante la macellazione viene trasferita nella carne e, quindi, assimilata da colui che mangia carne fresca. Inoltre, vengono con esse assorbiti anche ormoni di varia natura, radicali liberi e una quantità spropositata di neurotrasmettitori. Tutte queste sostanze tendono a concentrarsi nel nostro cervello ed a colpire il talamo, l’ipotalamo, l’ipofisi e l’epifisi. Il libro Diet for a New America di John Robbins descrive come gli allevatori ed i distributori di carne, non solo stiano distruggendo le foreste ed altre risorse della terra ma, anche, come stiano smaltendo enormi quantità di veleni non meglio identificati nel nostro ambiente. 

La carne attuale è altamente “chimicalizzata” perché gli animali sono nutriti con ogni sorta di sostanza artificiale che li rende subito grassi e macellabili. Ciò vale per manzo, maiale e pollo. Rappresentano una eccezione quei popoli che si nutrono di selvaggina, per lo più, per la sopravvivenza immediata.

Perché occorre ridurre i prodotti lattiero-caseari? Il latte, in particolare il latte omogeneizzato e pastorizzato, è un forte produttore di muco (è acido), salvo che non si tratti del latte materno assunto ne primi anni di vita. Anche il formaggio pastorizzato può rivelarsi un importante produttore di muco.

Perché occorre ridurre le uova? Anche le uova inducono la produzione di muco (sono acidificanti). Una eccezione è il tuorlo (alcalinizzante), considerato un alimento molto nutriente per il cervello. La lecitina ed il colesterolo sono presenti in quantità bilanciate nel tuorlo che per questo non rappresenta un pericolo per la salute, a meno che non sia assunto sodo o insieme all’albume. La cottura eccessiva del tuorlo ne distrugge la lecitina e lo rende acidificante. Quindi mangialo crudo, bazzotto, alla coque o affogato. Non mangiarne più di sei alla settimana e assicurati che derivino da galline allevate biologicamente e all’aperto.

Perché occorre ridurre il frumento? Il glutine forma una sostanza collosa che ostruisce l’intestino. Mangia pane di riso, segale, soia o miglio. Il più consigliato è il pane Esseno, prodotto con germogli di segale frantumati e cotti a temperatura molto bassa in forno o direttamente al sole. E’ alcalinizzante.

Un’altre eccezione utile è il pane ricavato da frumento (in tal caso solo lievemente acidificante) o da altro cereale germogliato che, ormai è facilmente reperibile sul mercato.

Zucchero, sale e alimenti raffinati sono altamente acidi e produttori di muco. Evitali. La regola del mangiare per l’80% cibo alcalinizzante e per il 20% cibo acidificante ti deve servire da guida.

Oggi le soluzioni offerte da CORALKALINE hanno raggiunto un livello di qualità molto elevato. E le recensioni di entusiastici consumatori sono la prova che ci ho visto giusto.

Per questo voglio che anche tu abbia l’opportunità di usufruire dei prodotti e servizi offerti da CORALKALINE

In questi tempi difficili, rimani concentrato sulla tua salute e pensa a come farla crescere per quando si potrà riprendere a pieno ritmo. HydraMax Pack, è il programma sviluppato appositamente per ripristinare l’alcalinità propria dell’organismo!

HydraMax Pack

  • Migliora le proprietà biologiche e alcaline dell’acqua garantendo un’idratazione ottimale delle cellule.
  • Aiuta ad assimilare in modo ottimale l’acqua nel corpo, idratando dove necessario. 
  • Potenzia l’assimilazione delle sostanze nutritive e il loro trasporto alle cellule.
HydraMax Pack Coral Club

Assimilator

  • Miglioramento della digestione.
  • Miglioramento dell’assorbimento dei nutrienti.
  • Scomparsa di meteorismo e pesantezza di stomaco.
  • Distribuzione delle sostanze nutritive alle cellule.
ASSIMILATOR