Sistema Immunitario Coralkaline
18 Aprile 2020 By Stefano Zanardi Non attivi

Un Aiuto al Sistema Immunitario

Un Aiuto al Sistema Immunitario

Aumentiamo le nostre difese naturali e proteggiamo i microrganismo amici

Il sistema di difesa del nostro organismo è davvero sorprendente: sapevi che siamo dotati di bombe intelligenti che sono progettate per colpire bersagli estremamente specifici?

Se il batterio più sperduto di un remoto paese tropicale viene a contatto con il nostro organismo, questo troverà un linfocita B che lo conosce perfettamente e che è pronto a combatterlo producendo in poco tempo anticorpi su misura proprio per lui. A rimpolpare le fila del nostro esercito di difesa ci sono anche dei soldati che non hanno obiettivi specifici e che colpiscono qualsiasi intruso non conosca la “parola d’ordine” del nostro corpo. Difatti i microbi provenienti dall’esterno che una nostra cellula tumorale sono riconosciuti come estranei e vengono attaccati dai temibili linfociti natural killer oppure vengono mangiati in un sol boccone dai leucociti neutrofili.

Rinforzare l’Organismo per rinforzare il Sistema Immunitario

Certo non è semplice difendersi senza tregua da un numero impressionante di invasori. Basti pensare che, ogni volta che respiriamo, entriamo in contatto con migliaia di batteri. Un noto proverbio recita “Se non puoi sconfiggere il tuo amico, fattelo amico” e pare che il nostro corpo abbia fatto tesoro di questa perla di saggezza.

E’ stato di fatto stabilito un saldo patto con i microorganismi più mansueti, così da farsi aiutare a tenere a bada quelli più pericolosi. Ecco che il microbioma, una moltitudine di minuscoli amici, è entrato a far parte del nostro sistema di difesa, trovando in noi una casa comoda e del cibo e regalandoci, in cambio, una barriera impenetrabile per tutto ciò che ci farebbe ammalare.

Dunque se volessimo trovare il modo di scansare il più possibile le malattie, potremmo utilizzare due sistemi: uno è quello di aumentare le nostre difese naturali, l’altro di proteggere i microorganismi amici e di far loro arrivare nutrimento così da mantenerli in salute. 

Come fare? Semplice!

Come spesso accade, molte soluzioni si trovano nel piatto e sembra che i cibi vegetali abbiano la risposta giusta per entrambi gli scopi.

Frutta e verdura di stagione

Alcune fibre per noi indigeribili, che si trovano sopratutto in legumi, carciofi, asparagi, noci, mandorle e cereali integrali, vanno difatti a nutrire la moltitudine di microorganismi che popolano il nostro intestino. 

Ma perché la barriera del microbioma dev’essere proprio nell’intestino?

Perché ad ogni pasto ingeriamo milioni di batteri e dunque questo è il momento in cui l’aiuto dei microorganismi amici è più importante. Questi formano una vera e propria barriera fisica, proteggendo il flusso sanguigno dall’attacco di patogeni. Quando mangiamo cibi contenenti le fibre che noi non digeriamo, queste andranno a nutrire i batteri che saranno numerosi e compatti contro le invasioni.

Mangiare molti vegetali è utile però anche per aumentare le nostre difese naturali. In uno studio sulla risposta immunitaria conseguente al vaccino antinfluenzale, il gruppo che mangiava giornalmente cinque o più porzioni di frutta e verdura aveva una risposta degli anticorpi più alta dell’82% rispetto a chi non lo faceva! Per avere questi risultati ci vuole costanza. E’ necessario prendere l’abitudine di mangiare giornalmente frutta e verdura fresca perché un solo pasto ogni tanto contenente vegetali, sicuramente non basta a portare questi risultati, ed è qui che entrano in gioco ad aiutarci gli integratori alimentari.

In genere tutta la frutta e la verdura, specialmente quella fresca e di stagione, dovrebbe apportare una miriade di sostanze importantissime per difenderci dall’attacco dei patogeni, tra le quali vitamine, minerali e fitocomplessi di ogni tipo, ma a causa dell’impoverimento dei terreni, sempre più sfruttati e contaminati da fertilizzanti e antipararassitari, questo aiuto giornaliero viene sempre più a mancare.

Ogni giorno sempre più medici, concordano col fatto che ormai per mantenere un livello di salute ottimale, è necessario considerare gli integratori alimentari come parte integrante della nostra dieta.

I funghi hanno proprietà antinfiammatorie e contengono zinco

Non c’è ricercatore, negli ultimi anni, che non nomini i benefici portati dal consumo regolare di cavoli, broccoli e tutti gli altri componenti della famiglia delle crucifere. Pare che una delle azioni più importanti di questi splendidi ortaggi sia prorpio quella di rinvigorire il nostro sistema immunitario, attivando i leucociti. Anche i frutti di bosco, e in particolare i mirtilli, sembrano essere molto utili, aumentando in modo massiccio i linfociti natural killer. Non dobbiamo poi dimenticare di rendere più squisiti i nostri pasti aggiungendo erbe aromatiche e spezie: anche in questo caso il sistema immunitario sarà rinvigorito. Gli splendidi funghi, se consumati in modo regolare, pare siano non solo nostri alleati contro i patogeni, ma anche ottimi antinfiammatori oltre ad apportare buone quantità di zinco