Argento Colloidale Silver Max
25 Agosto 2020 By Stefano Zanardi 0

Argento colloidale: cos’è, proprietà ed effetti collaterali

L’argento colloidale è un composto molto popolare e di facile reperibilità che si presta come terapia alternativa per curare alcune patologie.

Dal comune raffreddore al mal di gola così come per problemi che interessano l’apparato uditivo, la suddetta sostanza spesso può rivelarsi molto efficace.

Premesso ciò, per saperne di più vale la pena leggere i passi successivi del presente post in cui sono elencate le caratteristiche dell’argento colloidale e nel contempo viene spiegato a cosa serve e quali sono i potenziali benefici per il corpo.

Cos’è e proprietà della argento colloidale ionico

L’argento colloidale ionico è stato utilizzato per secoli come antibiotico naturale (quando ancora non erano disponibili gli antibiotici chimici) e con ottimi risultati: era uso gettare una moneta d’argento sul fondo del bidone del latte per proteggerlo dalla formazione dei batteri e nel West il classico dollaro d’argento era sistemato sul fondo delle borracce per mantenere depurata l’acqua.

Vediamo allora di capire meglio cos’è l’argento colloidale e soprattutto come si usa e come può essere utile per la nostra salute.

L’argento colloidale può essere ritenuto un antibiotico, antibatterico e antimicotico naturale: nella sua forma attuale è composto da particelle infinitesimali di argento sospese in acqua pura (senza aggiunta di altre sostanze che potrebbero alterare le proprietà dell’argento).

Grazie alle sue proprietà l’argento colloidale è in grado di combattere un elevato numero di infezioni (potremmo ritenerlo un antibiotico ad ampio spettro, se utilizzassimo una terminologia farmaceutica), senza portare con sé gli effetti indesiderati tipici dei farmaci.

Cos’è l’argento colloidale?

L’argento colloidale viene così definitivo in quanto contiene piccolissime particelle dell’omonimo metallo presenti in un liquido. Date le loro ridottissime dimensioni, un normale processo di filtraggio non le rimuoverebbe.

Premesso ciò, va altresì aggiunto che le dimensioni delle particelle d’argento presenti in un composto possono variare sensibilmente poichè alcune sono talmente piccole e quindi invisibili ad occhio nudo. Fatta quest’altra importante premessa, va detto che prima della nascita dei moderni antibiotici, l’argento colloidale veniva usato come rimedio universale per contrastare varie infezioni e malattie.

Recentemente il composto è ritornato in auge grazie anche ad alcuni esperti che dopo approfonditi studi, ne hanno dedotto che è ideale come sostanza alternativa ai suddetti antibiotici o ad altri farmaci specifici per terapie mediche come ad esempio quelle per il trattamento di infezioni batteriche, virali e fungine.

A cosa serve l’argento colloidale? Proprietà e benefici

Si dice che l’argento colloidale abbia ampi effetti antibatterici e antisettici se assunto per via orale o applicato su una ferita. Non si sa tuttavia esattamente come il composto agisca, ed è per questo motivo che la ricerca suggerisce che si attacca alle proteine ​​presenti sulle pareti cellulari dei batteri, danneggiando le loro membrane.

Ciò consente agli ioni d’argento di passare attraverso esse, in modo che possano interferire con i processi metabolici dei batteri portando alla morte delle cellule di cui si compongono. Detto ciò, va altresì aggiunto che secondo recenti studi gli effetti dell’argento colloidale variano a seconda delle dimensioni e della forma delle particelle di cui si compone, nonché in base alla loro concentrazione in determinate soluzioni.

Alcuni esperti affermano tra l’altro che l’argento colloidale può aiutare a trattare le infezioni batteriche, virali e fungine ed è per questo motivo che numerosi laboratori lo utilizzano per produrre prodotti sanitari come ad esempio creme per ferite e medicazioni varie.

Tra le altre proprietà benefiche del composto è importante sottolineare che se utilizzato nelle giuste dosi può avere effetti antivirali sul corpo uccidendo gli agenti patogeni responsabili di alcune infezioni.

L’argento colloidale viene dunque oggi principalmente usato nella medicina alternativa per trattare disturbi vari indipendentemente se legati ad infezioni di origine batterica, fungina o virale.

Tuttavia tantissime sono le recensioni positive del composto in merito all’efficacia d’uso quando si intende combattere influenze o raffreddori, disturbi alle gengive, infezioni legate al bulbo oculare e all’orecchio. Inoltre molti medici sostenitore di questo composto, lo ritengono particolarmente adatto anche per infezioni del seno e per minimizzare quelle che interessano i bronchi e le vie respiratorie come ad esempio il mal di gola.

Argento colloidale per la pelle: per piaghe, ferite, verruche e arrossamenti

L’uso topico dell’argento colloidale è probabilmente il più diffuso e conosciuto: Ippocrate (ritenuto il padre della medicina) indicava una fine polvere di argento come uno dei migliori cicatrizzanti per le ferite di guerra.

E l’utilizzo dell’argento colloidale per le ferite, le piaghe (anche molto problematiche come quelle da decubito oppure le piaghe causate dal diabete), le verruche, o ancora eritemi e arrossamenti è sicuro e in grado di portare ottimi effetti grazie anche a periodi limitati di utilizzo.

Nel caso delle ferite l’argento colloidale può essere applicato direttamente sulla cute lesa, perché non brucia, ma elimina eventuali batteri e favorisce la cicatrizzazione. In caso di altre manifestazioni (per esempio le verruche) si può invece lasciare agire coprendo la parte con un bendaggio (basta una semplice garza di cotone).

La funzione antisettica è utile anche per combattere per le infezioni tipiche dell’apparato respiratorio superiore (per esempio rinite oppure otite) e quelle del cavo orale (le infezioni tipiche della bocca come gli ascessi, le afte o anche le forme di candidosi orale).

Scopri qui l’argento colloidale in una delle sue forme più pure disponibili sul mercato.

Questo tipo di Argento Colloidale conosciuto come “SILVER MAX” si ottiene con un procedimento brevettato unico al mondo , capace di produrre particelle di argento dell’ordine del nanometro, le più piccole in assoluto . L’efficacia dell’Argento colloidale è dovuta alle più piccola dimensione delle particelle e quindi ad una maggiore superficie .

Il prodotto del tutto naturale ottenuto senza chimica e additivi aggiunti è una sospensione di particelle infinitesimali sospese in acqua pura.

Questo prodotto, in termini qualitativi è quanto di meglio oggi sia disponibile a livello Mondiale .

Il prodotto è confezionato in bottiglie blu cobalto da 118 ml oppure da 236 ml..

Gli effetti collaterali dell’argento colloidale

L’argento colloidale se assunto in piccole quantità ogni giorno non crea nessun problema all’organismo; infatti, è ben tollerato poiché per natura è presente in piccolissime quantità nell’acqua potabile, nel cibo e persino nell’aria che si respira.

Premesso ciò, è altre sì importante sottolineare che se l’argento colloidale viene ingerito in grandi quantitativi è considerato pericoloso. Il rischio maggiore infatti è associato all’esposizione costante che causa l’argiria, ovvero una condizione che rende l’aspetto della pelle di un colore tendenzialmente sul grigio o blu a causa di un accumulo di particelle di metallo argentato.

Questi depositi tra l’altro possono anche verificarsi nell’intestino, nel fegato, nei reni e in altri organi vitali. Da ciò si evince che se si assume l’argento colloidale in alcuni integratori alimentari, è importante attenersi categoricamente al dosaggio giornaliero indicato sulla confezione dal brand produttore.

Quanto appena descritto fa capire che applicare l’argento colloidale sulla pelle è considerato meno rischioso che ingerirlo.

Tuttavia, se lo si usa frequentemente su una ferita c’è il rischio di incorrere anche in questo caso nella suddetta argiria o in altre forme allergiche anche se a dire il vero queste ultime sono piuttosto rare. A margine di questa guida sull’argento colloidale e il suo utilizzo, è altre sì importante sottolineare che il composto oggi è facilmente reperibile nelle farmacie, nelle erboristerie così come sugli store online che vendono prodotti omeopatici e altre sostanze medicinali conformi agli standard di sicurezza.

Argento colloidale come si usa: molti di noi probabilmente non ne hanno mai sentito parlare. E di primo acchito non assocerebbero certo un minerale (seppur prezioso) come l’argento a un bene molto più prezioso come la salute. Ti chiederai dove si compra l’argento colloidale. Ma prima parliamo delle proprietà e possibili effetti collaterali.

Argento colloidale: l’uso sistemico

Per le sue caratteristiche l’argento colloidale è utile per trattare tutte quelle problematiche che derivano dalla presenza di batteri e funghi all’interno del nostro organismo: pensiamo per esempio alle infezioni che attaccano l’apparato respiratorio oppure quello intestinale (e che possono dare origine a colite oppure o forme di candida).  Nonché alla cistite e alle altre infezioni dell’apparato urinario.

In alcuni casi l’argento colloidale si è rivelato utile anche come antinfiammatorio, apportando benefici anche in caso di artrite, forme dolori reumatici e allergie.

Per quel che riguarda l’uso interno dell’argento colloidale è molto importante affidarsi  in primo luogo ad un prodotto di alta qualità come SILVER MAX.

Argento colloidale effetti collaterali in gravidanza

Pur essendo un prodotto naturale dobbiamo ricordare che anche l’argento colloidale può portare degli effetti collaterali: in particolare, se si affetti da particolare allergie ai metalli, l’utilizzo dell’argento colloidale potrebbe causare reazioni allergiche.

Allo stesso modo è meglio evitarne l’uso in gravidanza e nel periodo dell’allattamento.

Sicuramente l’effetto collaterale più conosciuto è l’argiria, che si presenta come una pigmentazione a chiazze blu della pelle: questa deriva però dall’assunzione di argento a dosi elevate e non controllate da un professionista esperto.

Sono poi possibili interazioni dell’argento colloidale con alcuni farmaci (in particolare antibiotici): prima di assumere questo prodotto è quindi meglio consultarsi con il proprio medico.

L’argento colloidale può dunque essere considerato un rimedio naturale molto efficace per la cura della nostra salute: qui potrai trovare gli estratti di diversi studi scientifici su questa sostanza, che ne dimostrano le proprietà benefiche.

L’argento colloidale SILVER MAX può diventare un nostro alleato nella lotta per stare bene naturalmente.